Consultorio Oristano, incontri a tema per neogenitori

Pannolini lavabili e fasce portabebè saranno al centro della discussione nello Spazio mamme, lunedì 2 settembre alle 10, e di alimentazione complementare si parlerà martedì 3 alle 16.

ORISTANO, 30 AGOSTO 2019 – Un ricco menù di eventi a tema, tutti dedicati ai futuri e ai neogenitori, scandirà l’attiva del Consultorio familiare di Oristano (via Carducci, 41) durante la prossima settimana.

Si partirà lunedì 2 settembre, alle ore 10, con l’incontro organizzato all’interno dello Spazio mamme, un appuntamento settimanale autogestito ed aperto a tutte le giovani madri in cui, con la consulenza della responsabile del Consultorio, la pediatra Maria Antonietta Grimaldi, vengono di volta in volta affrontati i temi di maggiore interesse per i genitori in erba. Nel prossimo incontro al centro della discussione saranno i pannolini lavabili che, realizzati in materiali naturali ed ecologici, riducono notevolmente l'impatto ambientale rispetto ai ben più inquinanti usa e getta e consentono alle famiglie un notevole risparmio economico. A seguire, nello stesso Spazio mamme, si parlerà delle fasce portabebè, un “mezzo di trasporto” semplice ed economico che, rispetto alla carrozzina o al passeggino, favorisce il contatto fisico fra il genitore e il bambino e comporta in lui un senso di protezione e di benessere che ne aiuta il sonno e ne riduce le crisi di pianto. Le mamme che hanno già sperimentato questi strumenti saranno a disposizione di chi si vuole cimentare con essi e spiegheranno non solo perché, ma anche come utilizzarli al meglio.

Martedì 3 settembre, alle ore 16, la dottoressa Grimaldi illustrerà l’alimentazione complementare guidata dal bambino, una modalità di introduzione dei cibi secondo cui il piccolo può condividere, con gli opportuni accorgimenti per favorirne la masticazione e la digeribilità, i piatti preparati per il resto della famiglia. Il vantaggio è quello di offrire al bebè la possibilità di sperimentare tanti gusti diversi e trasformare il momento dei pasti in un’occasione di socializzazione, oltre che far riscoprire anche agli adulti la sana alimentazione, perché l’attenzione e le buone pratiche solitamente adottate per la preparazione dei cibi per i più piccoli – come quelle di moderare sale e dolci e preferire ingredienti locali e di stagione – vengono così estese all'intera famiglia. Abituare i bambini fin da piccoli a mangiare bene e condividerne i menù con mamma e papà può quindi essere un buon punto di partenza per educare ed educarsi a una corretta alimentazione: una sana abitudine fondamentale per proteggere la propria salute e prevenire le malattie non solo nei primi anni, ma nell'intero arco della vita.

Agli eventi, gratuiti ed aperti a tutti senza necessità di prenotazione, sono benvenuti anche i bambini.
Condividi su: